JPEG, RAW, TIFF, RAW+JPEG? Quando usarli?

JPEG

Vediamo insieme i più comuni formati per la memorizzazione delle immagini, i pro, i contro e quando usarli.


JPEG (Joint Photographic Experts Group)

Lo standard più utilizzato per le immagini, lo troviamo ovunque dalle economiche compatte, alle costosissime reflex

Pro+

Dimensioni piccole! Infinità di immagini protranno essere memorizzate nella vostra schedina.

Trasferimento e memorizzazione sul vostro computer ad una velocità incredibile!

Contro-

Perdita di dettaglio e qualità d’immagine.

Quando usarlo

In vacanza, e tra amici, quando non si ha bisogno di elevata qualità, quando non si ha bisogno di andare in stampa.

RAW (Tradotto in italiano significa “grezzo”)

E’ il file senza aver subito nessuno compressione, appunto, grezzo. Paragonabile al negativo dell’analogico.
Lo troviamo nelle macchine reflex.

Pro+

Essendo un formato non compresso e non processato possiamo modificare i nostri valori come: esposizione, contrasto, colore ecc…senza perdita di qualità al contrario del JPEG.

Contro-

Dimensioni dei file molto grandi;

Al contrario del JPEG si impiega tempo a trasferirli sul proprio PC, e il caricamento di ogni ogni anteprima può essere molto lento;

Quando usarlo

Quando si ha bisogno di qualità, di post produzione e di stampa.

TIFF (Tagged Image File Format)

E’ una via di mezzo tra il Jpeg ed il Raw è un formato non compresso (come il Raw) ma processato quindi elaborato dal software della macchina (come il Jpeg)

Raggruppa tutti i pro e contro dei formati sopra descritti.

Quando usarlo

Viene utilizzato in post produzione, una volta elaborato il file Raw esso viene salvato in TIFF mantenendo la qualità al 100%.

Formati Misti

Le più comune reflex hanno un formato misto di salvataggio delle immagini il RAW+JPEG, salverà la stessa foto con 2 estensioni diverse

Pro+

Qualità del Raw e comodità del Jpeg;

Contro-

Tempo di riempimento della schedina molto breve!;

Quando usarlo

Quando abbiamo la necessità di visualizzare le nostre foto in un pc dove non sono presenti programmi per la visualizzazione dei Raw, in più per generare le anteprime delle foto molto più rapidamente e poi successivamente aprire il file Raw per le modifiche.

Arrivederci!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>